Quali Sono le Migliori Banche Italiane?

0
2639
migliori banche italiane sole 24 ore

Migliori banche italiane: quali sono?

È davvero complesso delineare un quadro su quali siano le migliori banche italiane, Oma sicuramente non è impossibile soprattutto quando si prende come riferimento un periodo preciso.

Se vuoi davvero sapere quali sono le banche italiane migliori, prova a seguire la nostra guida, in cui tenteremo di mettere a punto anche la classifica delle migliori banche italiane.

In particolare ci riferiremo alla classifica migliori banche italiane 2018, anno di riferimento di cui abbiamo a disposizione dei dati concreti, che sono poi anche quelli più aggiornati su questo tema.

Ma quali sono le migliori banche italiane?

Ci sono delle migliori banche d’investimento italiane, a cui possono rivolgersi anche i piccoli e medi risparmiatori per gestire al meglio i loro risparmi e farli fruttare?

Se vuoi saperne di più iniziamo subito!

Le banche più sicure

Ma quali sono le migliori banche italiane per quanto riguarda l’aspetto della sicurezza?

Analizziamo le banche più sicure in Italia, prendendo in considerazione un fattore molto importante.

Si tratta del CET1 banche italiane.

CET1 è la sigla che indica il Common Equity Tier 1.

A livello complessivo esso riassume il valore dei crediti deteriorati, lo stato patrimoniale dell’istituto di credito e le risorse che la banca ha a propria disposizione.

Il CET1 Ratio viene espresso attraverso una percentuale.

In linea generale, più la percentuale è alta, più indica che l’istituto bancario in questione gode di buona salute.

Secondo la Banca Centrale Europea, il CET1 minimo da considerare, per riferirsi ad una banca in buona salute, è dell’8%.

Per la Banca d’Italia invece la percentuale minima è del 10,5%.

Naturalmente non è l’unico fattore di cui dobbiamo tenere conto, per stabilire quali siano le migliori banche italiane, infatti il rating migliori banche italiane è un altro indicatore importante, di cui tenere conto, se vuoi far ricadere la tua scelta sulle migliori banche italiane.

Le migliori banche secondo Altroconsumo

Altroconsumo ha realizzato una vera e propria classifica migliori banche italiane, in modo che i consumatori si possano rendere conto sulle loro eventuali scelte, quando, per esempio, decidono di aprire un conto corrente presso un istituto bancario o quando, in generale, decidono di affidare i loro risparmi ad una banca in particolare.

La classifica di Altroconsumo ti può essere davvero utile, per farti una prima idea.

Ecco di quale elenco si tratta, in ordine di affidabilità:

  • Banca Progetto Spa;
  • Aletti Banca di Investimento Immobiliare;
  • Widiba;
  • ICCREA Banca;
  • BCC Napoli;
  • BCC Turriaco;
  • BCC Laureanzana;
  • Banca Leonardo;
  • BCC Santeramo;
  • Binck Bank.

Le migliori banche secondo Corriere Economia

Anche Corriere Economia ha intrapreso e concluso uno studio sulle banche italiane più solide.

Nella sua ricerca ha tenuto conto di vari fattori, come, per esempio, il CET1, il Tier 1 e il Total Capital Ratio.

Ecco la classifica secondo Corriere Economia:

  • Banca Mediolanum;
  • Banco Popolare;
  • Bper;
  • Credem;
  • Intesa San Paolo;
  • Credito Valtellinese;
  • Carige;
  • Mediobanca;
  • Banca Sella Holding;
  • BPM.

Le migliori banche secondo Il Sole 24 Ore

Vediamo adesso quali sono le migliori banche italiane Sole 24 Ore 2018.

È infatti importante un’indagine condotta dal celebre quotidiano, che molti prendono come punto di riferimento per sapere quali siano le migliori banche italiane e anche per difendersi dalle banche italiane a rischio.

Il Sole 24 Ore ha riferito che alcune banche come Intesa Sanpaolo, Unicredit, UBI e Banco BPM hanno superato le prove relative agli stress test condotti anche dalla Banca Centrale Europea.

Il capitale di queste quattro banche è risultato superiore ai minimi rischiesti.

Intesa Sanpaolo, nel momento in cui è stata condotta l’analisi, aveva un CET1 del 13,24%, Unicredit del 12,80%, UBI e Banco BPM entrambe dell’11,70%.

Poi ci sono anche altre banche che l’indagine del Sole 24 Ore ha preso in considerazione, come Deutsche Bank con un CET1 dell’8,14% o Barclays del 7,80%.

L’indagine ha chiarito anche quali potrebbero essere le prospettive future delle migliori banche italiane 2018.

Infatti ha fatto delle proiezioni al 2020, cercando di vedere come sarà il loro CET1, tenendo conto dell’attuazione delle regole dell’Unione Europea sul capitale.

Quali sono le migliori banche online

Ma c’è un altro aspetto che dobbiamo ancora considerare ed anche questo è di estrema rilevanza.

Si tratta di sapere quali sono le migliori banche online italiane.

Qual è la migliore banca online?

È questa una domanda che molti clienti oggi si pongono, considerando che è sempre più urgente l’esigenza di rivolgersi per l’apertura di un conto corrente ad una banca che consenta di operare completamente online.

Attualmente gli utenti sentono la necessità di poter operare in piena autonomia, senza per forza rivolgersi ad una filiale allo sportello, per gestire le loro finanze attraverso i loro dispositivi tecnologici, siano essi PC che prodotti dedicati al mobile, come smartphone e tablet.

Innanzitutto, per individuare la migliore banca online che possa fare al caso tuo, prendi in considerazione le tue esigenze.

Da dire che, in linea generale, le banche online presentano dei costi inferiori rispetto a quelli di gestione che sono proposti dalle banche che operano soltanto a livello fisico.

Se vuoi aprire un conto presso una banca online, analizza il numero e il costo delle operazioni che puoi effettuare, gli eventuali costi fissi annuali, gli interessi e i servizi che la banca mette a tua disposizione, come, per esempio, la possibilità di avere un bancomat e una carta di credito.

Inoltre fai una distinzione importante tra conto corrente e conto deposito.

Il conto corrente è quello che ti permette di gestire le tue finanze in maniera autonoma.

Proprio su questo prodotto finanziario ricadono le scelte della maggior parte degli utenti, perché puoi accreditare lo stipendio, puoi domiciliare le bollette e puoi fare tantissime operazioni.

Il conto deposito, invece, ha un’operatività limitata: di solito vengono aperti da quei risparmiatori che intendono soltanto depositare delle somme di denaro per riceverne poi degli interessi.

In effetti il conto deposito garantisce degli interessi superiori rispetto a quelli che puoi avere con un semplice conto corrente.

Analizzando tutti questi fattori puoi renderti conto di quali siano le migliori banche italiane, sulle quali far ricadere la tua scelta, scegliendo il prodotto finanziario che più si addice alle tue necessità e al tuo budget.

Articoli che ti consigliamo:

Redazione Contocorrente.net
Ciao siamo la Redazione di Contocorrente.net. Sul nostro sito potrai trovare tutte le recensioni dei conti correnti, tutte le informazioni riguardanti le banche italiane e estere, e capirai come operare sulle home banking e le App Mobile delle banche. Puoi trovare inoltre guide e strumenti utili in grado di rispondere a molte tue domande! Gestisci al meglio i tuoi soldi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here