Libretto Risparmio Bambini: Come Funziona?

0
51
libretto-risparmio-bambini

Il libretto di risparmio per bambini può andare incontro alle esigenze di tutti quei genitori che si preoccupano di poter garantire un futuro ai figli.

Per questo molte famiglie si interrogano su quali possano essere le scelte più giuste per il futuro, anche per ciò che concerne il futuro economico dei figli.

Non potendo avere certezze sul domani, molti scelgono importanti strumenti di risparmio, come può essere proprio il libretto di risparmio per bambini.

Ma in che cosa consiste e quali possono essere i vantaggi di questo strumento finanziario?

Scopriamone di più con questa guida dedicata all’argomento.

Cosa trovi nell'articolo:

Che cos’è il libretto di risparmio

Parlando di libretto di risparmio per bambini, devi necessariamente tenere presente che cos’è, in generale, un libretto di risparmio.

Esso consiste in un documento, anche cartaceo, che può venire rilasciato dalla Posta o da una banca.

Con il libretto hai la possibilità di depositare ogni tanto una somma di denaro.

L’istituto di credito stabilisce con il proprietario del libretto un vero e proprio contratto.

In base a questo accordo, tramite i diversi punti concordati tra le parti, inizia il rapporto di risparmio, che può essere un’occasione molto utile per il correntista.

Ogni volta che vuoi realizzare un’operazione allo sportello, devi avere sempre con te il libretto.

Infatti viene annotato nel documento tutto ciò che si fa.

Ma esiste una distinzione tra i vari libretti di risparmio?

Cerchiamo di capirne di più anche in questo senso, vedendo, per esempio, quali possibilità ci siano se vuoi aprire un libretto di risparmio per minorenni.

Le tipologie di libretti

Le tipologie di libretti che bisogna conoscere sono queste di cui parliamo di seguito:

  • libretti al portatore: esistevano fino a qualche anno fa e  sono stati messi da parte a partire dal dicembre 2018.Non erano ritenuti degli strumenti molto sicuri.Infatti per questo tipo di documento ogni persona che si presentava allo sportello con il libretto poteva prelevare o depositare denaro.
  • libretti nominativi: con questi documenti possono realizzare i movimenti soltanto coloro che ne costituiscono i titolari. Infatti sul libretto sono indicati i dati che si riferiscono al proprietario. Sono molto utili anche per quanto riguarda i limiti delle somme che si possono depositare. Infatti i precedenti libretti al portatore avevano una limitazione, che corrispondeva a 1.000 euro di deposito in base alla normativa antiriciclaggio. I libretti nominativi, al contrario, non hanno restrizioni.

C’è da dire anche che, così come avviene con il conto corrente, i libretti nominativi possono essere destinati ad un unico intestatario oppure possono essere cointestati.

Ad esempio, nel caso di libretti di risparmio per bambini, il documento può essere sottoscritto dai genitori a favore dei figli.

Le somme di denaro che vengono versate nei libretti possono essere libere o vincolate.

Se la forma è libera, il titolare può prelevare e utilizzare le somme depositate quando vuole.

Nel caso della formula vincolata, invece, il proprietario può prelevare soltanto dopo che passa un periodo di tempo, che corrisponde di solito ad almeno due anni.

Libretto a favore dei figli in base all’età

Dobbiamo fare una distinzione fra apertura di libretti per bambini a seconda della loro fascia di età:

  • opzione da 0 a 12 anni: dedicata a favore del figlio con età inferiore a 12 anni. Sono degli strumenti di risparmio molto utili e vantaggiosi, perché di solito offrono condizioni molto agevolate. Questi libretti a favore del figlio con età inferiore a 12 anni vengono aperti dai genitori soprattutto per far fronte alle esigenze del bambino nella sua infanzia. Hanno come caratteristiche peculiari il fatto che presentano un tasso di interesse molto alto, si possono aprire gratuitamente e consentono di compiere diverse operazioni.
  • opzione per figlio che supera i 13 anni: si colloca nella fascia da 0 a 17 anni. La gestione del libretto in questi casi può essere affidata soltanto ai genitori. Tuttavia, quando il ragazzo raggiunge il 13esimo anno di età, può avere a disposizione la gestione delle operazioni, quando esse sono di piccolo valore. Ma esiste anche l’opportunità di poter autorizzare il figlio a compiere tutte le operazioni possibili anche dopo il raggiungimento del 18esimo anno, quindi quando diventa maggiorenne.

Tutto dipende anche dall’istituto di credito scelto e dalla tipologia di contratto che si sottoscrive.

In alcuni casi ci possono essere dei limiti, come per esempio la soglia massima corrispondente a 5.000 euro.

In altri casi, invece, possono non essere stabiliti dei limiti specifici.

Libretto di risparmio per bambini: caratteristiche

Le caratteristiche del libretto di risparmio per bambini (a parte quelle determinate dalla fascia di età) possono essere molto importanti.

Infatti l’apertura del rapporto con la banca di solito è gratuita.

Gli istituti di credito, per incentivare queste forme di risparmio, li sottopongono a costi annuali molto contenuti.

In genere, infatti, devi sapere che i costi non superano il 2% della cifra presente sul libretto.

Poi in alcuni casi, specialmente quando si tratta di una somma vincolata, la banca può garantire un aumento del capitale iniziale, con percentuali di interessi variabili.

I vantaggi

Ma quali sono i vantaggi del libretto di risparmio per bambini?

In parte abbiamo già detto di che si tratta, soprattutto quando abbiamo fatto riferimento alle condizioni agevolate con cui gli istituti di credito tendono a promuovere queste forme di risparmio.

Si tratta di strumenti molto utili, perché rappresentano un vero e proprio investimento per i più piccoli.

Infatti i figli possono poi usufruire da grandi di una somma accumulata anche per pagarsi gli studi.

Il libretto di risparmio per bambini si può utilizzare con grande facilità e quindi è molto comodo anche nel suo utilizzo.

Di solito non vengono applicate delle grandi procedure burocratiche molto complesse e in genere il fatto che hanno costi abbastanza bassi si affianca anche a proposte con sconti, offerte e promozioni.

Ogni banca mette a disposizione numerose offerte sul mercato, in modo che ogni famiglia può scegliere quelle che ritiene più sicure e con tassi di interesse che sono più alti rispetto alla media.

Leggi anche: Conto Corrente Bambini: Come Funzionano, Costi e Tipi di Conti Correnti per Minorenni!

Ciao siamo la Redazione di Contocorrente.net. Sul nostro sito potrai trovare tutte le recensioni dei conti correnti, tutte le informazioni riguardanti le banche italiane e estere, e capirai come operare sulle home banking e le App Mobile delle banche. Puoi trovare inoltre guide e strumenti utili in grado di rispondere a molte tue domande! Gestisci al meglio i tuoi soldi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here