Conto Corrente Bambini: Come Funzionano, Costi e Tipi di Conti Correnti per Minorenni!

0
225
conto-corrente-minorenni

Il conto corrente per bambini è una tipologia di conto corrente molto particolare, configurandosi come una soluzione ideale per dare la possibilità ai più piccoli di gestire i loro risparmi.

Di solito il conto corrente per bambini viene utilizzato dai genitori per mettere da parte dei soldi per i figli, facendo confluire in esso le paghette e i regali che il bambino riceve nel corso del tempo e che quando è più grande si potrà ritrovare tutti accumulati.

Naturalmente questo tipo di conto corrente non è rivolto solo ai più piccoli, infatti i ragazzi più grandi possono avere la possibilità di utilizzarlo per imparare a gestire in maniera autonoma varie operazioni, come prelievi, bonifici e versamenti, sempre sotto il controllo dei genitori.

Leggi la nostra guida per saperne di più!

Come funziona

Ci sono vari tipi di conto corrente per bambini, come per esempio il conto corrente per bambini Intesa, il conto corrente per bambini Unicredit e il conto corrente per bambini Fineco.

Ma come funzionano?

Si tratta di strumenti molto flessibili, che sono molto semplici da gestire.

In genere non ci sono spese da pagare né per quanto riguarda l’apertura né per quanto riguarda il canone.

Le operazioni associate a questo conto sono spesso gratuite e al conto corrente per bambini può essere abbinata anche una carta di debito.

Solitamente si prevede una soglia minima di spesa mensile oppure giornaliera da non superare.

Le soluzioni di parental control disponibili tramite apposite applicazioni consentono ai genitori di controllare le operazioni in entrata e in uscita dal conto corrente dei figli.

Come aprirlo

Come aprire un conto corrente per bambini?

Per esempio alcuni si chiedono come aprire un conto corrente per bambini Intesa San Paolo o un conto corrente per bambini alle Poste.

Si tratta di qualcosa di molto facile.

Ci deve essere un intervento da parte di uno o di tutti e due i genitori.

Questo tipo di conto corrente si può aprire recandosi presso una filiale della banca prescelta oppure si può agire online.

Non devi fare altro che presentare i documenti di riconoscimento del genitore che apre il conto e quelli del minorenne intestatario.

Devi allegare anche un documento che attesti la genitorialità o la tutela del minorenne.

Quest’ultimo rimane a tutti gli effetti il proprietario delle somme che vengono depositate.

Le tipologie

All’interno di un termine comune come è il conto corrente per bambini bisogna distinguere però varie tipologie di risparmio che fanno parte di un panorama molto articolato.

Per esempio le banche propongono dei prodotti specifici per i bambini sotto i 13 anni e per gli over 13.

Fra questi prodotti possiamo annoverare i libretti di risparmio che non prevedono costi di apertura e di gestione.

È come se fossero dei salvadanai in cui depositare alcune somme di denaro.

Poi ci sono i conti deposito, che possono essere liberi o vincolati.

Se sono liberi, le somme versate sono sempre a disposizione.

Se sono vincolati, invece, i soldi si possono ritirare soltanto dopo un determinato periodo.

Tuttavia c’è da dire che i conti deposito vincolati offrono interessi più vantaggiosi.

Le banche propongono per i ragazzi più grandi anche conti correnti classici senza interessi e senza spese di gestione oppure ci sono le carte conto, che sono spesso delle carte prepagate dotate di un codice IBAN che consentono quindi anche di effettuare o ricevere bonifici.

Le operazioni consentite

Generalmente proprio per la tipologia di clienti a cui è rivolto il conto corrente per bambini, l’operatività non è molto ampia, almeno se ci riferiamo al conto corrente per i bambini fino ai 12 anni.

Se invece prendi in considerazione un conto corrente per i ragazzi tra i 13 e i 17 anni, può aumentare il numero delle operazioni che si possono effettuare.

Si possono fare versamenti, si possono effettuare bonifici (i quali possono essere anche in entrata), si possono prelevare contanti.

Inoltre spesso questi conti correnti consentono di emettere assegni, di pagare utenze e MAV e di ricaricare carte prepagate.

I costi

Aprire un conto corrente per bambini non costa molto, anzi spesso queste tipologie di prodotti finanziari prevedono un azzeramento di molte spese e di oneri.

Sono dei prodotti per i quali non è previsto nemmeno il pagamento di alcun canone mensile.

Non ci sono nemmeno spese di gestione e commissioni che di solito sono associate ai movimenti bancari.

Per esempio, se vuoi risparmiare in maniera molto maggiore, puoi aprire un conto corrente per bambini anche online.

Inoltre considera che a volte ci sono anche delle promozioni riservate al periodo iniziale di apertura.

Queste offerte ti permettono di usufruire di un tasso di interesse vantaggioso e puoi avere anche omaggi e abbonamenti per prodotti e servizi messi a disposizione da aziende convenzionate.

Come trovare il migliore

Come orientarsi nella scelta del miglior conto corrente per bambini?

Poiché sul mercato ne sono disponibili diversi, ti consigliamo alcuni fattori da tenere presenti che possono essere determinanti per la scelta.

Innanzitutto c’è l’aspetto della sicurezza, in quanto un conto corrente per minori può essere aperto soltanto dai genitori ed è proprio ad essi che vengono inviate le varie comunicazioni anche attraverso SMS.

Considera naturalmente anche le funzionalità associate al conto che possono risultare più comode e pratiche.

Tieni conto anche della possibilità di risparmiare sulle spese, non dimenticando che per le giacenze superiori a 5.000 euro è obbligatoria l’imposta di bollo.

Le opinioni

Questo tipo di conto corrente è molto apprezzato.

Valutando le opinioni che gli altri utenti che già se ne servono hanno lasciato in giro per la rete, si può scoprire come il conto corrente per bambini venga ritenuto un prodotto molto interessante.

Ne vengono apprezzate le caratteristiche e il tipo di funzionamento.

In molti ritengono che sia un ottimo strumento per dare la possibilità ai più giovani di imparare a gestire autonomamente le somme e le spese.

Questo tipo di conto corrente viene ritenuto anche piuttosto vantaggioso per il fatto che si propone come un prodotto a zero spese e che quindi non pesa molto sul bilancio delle famiglie a livello mensile ed annuale.

Ciao siamo la Redazione di Contocorrente.net. Sul nostro sito potrai trovare tutte le recensioni dei conti correnti, tutte le informazioni riguardanti le banche italiane e estere, e capirai come operare sulle home banking e le App Mobile delle banche. Puoi trovare inoltre guide e strumenti utili in grado di rispondere a molte tue domande! Gestisci al meglio i tuoi soldi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here