Conto Arancio vs Fineco: Confronto e Valutazioni!

0
6197
Conto Arancio vs Fineco a confronto

Conto Arancio vs Fineco: ti offriamo, attraverso la nostra guida, un confronto tra questi due conti correnti.

È meglio l’uno o l’altro?

Può essere questa la domanda che in molti si pongono, specialmente se hanno intenzione di cambiare banca e di conseguenza conto corrente.

Ti vogliamo offrire uno strumento per orientarti al meglio, in modo che tu possa decidere con tranquillità a quale istituto di credito affidare i tuoi risparmi.

Ma quali sono le opinioni in merito al confronto Conto Arancio vs Fineco?

Veramente si può dire qual è il migliore, operando un confronto Conto Arancio vs Fineco?

Se guardiamo le opinioni che diversi utenti che hanno provato sia l’uno che l’altro conto hanno lasciato in giro per la rete, ci possiamo accorgere benissimo di come i pareri siano del tutto positivi, sia nei confronti dell’uno che dell’altro conto.

L’argomento Fineco vs Conto Arancio apparentemente sembrerebbe non potersi trattare, perché tutti i clienti dell’uno o dell’altro istituto di credito si sono dimostrati molto soddisfatti di Fineco o ING Direct.

Tuttavia, passiamo ad esaminare le caratteristiche dell’uno e dell’altro conto, per vedere se veramente ha senso parlare di Conto Arancio vs Fineco.

Sei pronto per cominciare?

Seguici nella nostra guida!

Le caratteristiche di Conto Arancio

Conto corrente Arancio si può definire come un conto standard.

Le operazioni di base che riesce a garantire sono diverse.

Innanzitutto puoi fare e ricevere bonifici, puoi avere a disposizione una carta di debito per pagare online ma anche presso i negozi fisici e per effettuare dei prelievi di denaro.

Gli aspetti base sono sicuramente garantiti, anche se dobbiamo specificare che Conto Arancio è pensato per molti versi per soddisfare le aspettative di coloro che operano principalmente online.

E questo è sicuramente un punto di forza, perché online si possono eseguire davvero tantissime operazioni.

I costi di Conto Arancio

Per aprire Conto Arancio non ci sono costi di attivazione.

Inoltre non ci sono spese per la chiusura.

Il conto ha un canone annuo pari a zero e lo stesso discorso vale per le carte che eventualmente sono associate al conto corrente, come per esempio la carta di debito Mastercard e la carta di credito Mastercard Gold.

Hai a disposizione anche una carta prepagata virtuale Mastercard, anch’essa gratuita.

Devi pagare 10 euro, se ti interessa avere quella fisica.

Puoi effettuare operazioni illimitate sempre gratis e l’accesso alla home banking non comporta alcun costo.

I prelievi di contante nel circuito bancomat e il libretto di assegni sono disponibili senza alcuna spesa.

L’accredito dello stipendio o della pensione è gratis.

Per avere l’estratto conto cartaceo, la spesa da sostenere è di 5 euro.

I bonifici SEPA sono gratuiti fino a 50.000 euro.

Le caratteristiche del conto Fineco

Conto Arancio vs Fineco: passiamo adesso ad esaminare le caratteristiche principali di Conto Fineco, per fare un paragone e per delineare, alla fine della nostra guida, quale alternativa può essere disponibile per te, in base alle tue esigenze personali.

Uno dei punti di forza di Conto Fineco è Fineco da cellulare.

Infatti sono molto interessanti i servizi che questo conto corrente permette di avere a disposizione attraverso le operazioni che si possono svolgere online anche dal proprio smartphone.

L’offerta è incentrata proprio su un conto corrente online attraverso l’uso delle app e i prelievi che possono essere fatti anche senza carta.

Per i prelievi infatti basta usare soltanto lo smartphone.

Il massimo che puoi prelevare corrisponde a 2.000 euro al giorno.

Per i nuovi clienti tra l’altro è disponibile una promozione da non sottovalutare, con 50 euro sul conto e con 100 in ordini trading gratuiti per ogni tuo amico che entra nell’offerta Fineco e per chi lo invita.

I costi del Conto Fineco

Molto interessante il Conto Fineco anche per quanto riguarda i costi, visto che si può risparmiare molto.

Tieni conto anche di queste caratteristiche nel fare il tuo confronto Conto Arancio vs Fineco.

Per Conto Fineco i bonifici in entrata e quelli in uscita fatti online sono gratuiti.

Per i bonifici in uscita fatti allo sportello si pagano 0,95 euro.

Puoi fare in forma gratuita tutti i prelievi presso gli sportelli bancomat che rientrano nel circuito della banca e nel circuito di altre banche.

I prelievi all’estero sono gratis.

Il libretto degli assegni costa 1,95 euro.

Non ci sono canoni mensili e la domiciliazione delle utenze è gratuita.

L’estratto conto è gratis, se lo consulti online. Ha un costo di 1,95 euro, se è richiesto a domicilio.

Quale conto è il migliore?

Esaminando quindi Conto Arancio vs Fineco, ti sarai potuto rendere conto di come sia l’uno che l’altro conto corrente siano rapportabili a degli vantaggi e a degli svantaggi di cui sarai diventato consapevole.

In questo modo, considerando tutte le caratteristiche complessive dei due conti, abbiamo voluto metterti nelle condizioni di scegliere quello che più si adatta alle tue esigenze personali.

Se vuoi avere ancora più chiara la situazione di Conto Arancio vs Fineco, ti forniamo uno schema chiaro, riepilogando vantaggi e svantaggi.

Prendine nota!

Conto Arancio: vantaggi e svantaggi

Ecco quali sono i principali vantaggi e svantaggi che riguardano Conto Arancio:

  • non ci sono costi di attivazione né di chiusura;
  • il canone annuo è pari a zero;
  • è un conto standard per l’operatività di base.

Uno svantaggio che puoi rintracciare riguarda i limiti di utilizzo giornaliero della carta per ritiro contante che è fino a 1.500 euro (5.000 euro mensili).

Fineco: vantaggi e svantaggi

Anche riguardo a Conto Fineco possiamo rintracciare dei vantaggi che possono rendere questo conto corrente appetibile per molti utenti. Ecco i principali vantaggi:

  • tanti servizi online;
  • conto corrente online a canone zero per sempre;
  • carta di credito e carta bancomat gratuite;
  • innovativo prelievo senza carta, da fare solo con lo smartphone;
  • offerte allettanti per i nuovi clienti.

Lo svantaggio che puoi rintracciare consiste nel limite del massimo prelevabile al giorno di 2.000 euro.

In conclusione

In conclusione, da questo confronto che abbiamo operato tra Conto Arancio e Fineco, ti sarai sicuramente fatto un’idea più precisa di quali possono essere le opportunità riservate da questi due conti correnti differenti.

Decidi adesso in base a quelle che sono le tue esigenze.

Sicuramente hai in mano tutti gli strumenti più importanti e significativi per fare la scelta migliore!

Ti consigliamo di leggere questo articolo:

Ciao siamo la Redazione di Contocorrente.net. Sul nostro sito potrai trovare tutte le recensioni dei conti correnti, tutte le informazioni riguardanti le banche italiane e estere, e capirai come operare sulle home banking e le App Mobile delle banche. Puoi trovare inoltre guide e strumenti utili in grado di rispondere a molte tue domande! Gestisci al meglio i tuoi soldi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here