Quale Banca Scegliere Per Aprire un Conto Corrente: Fattori Fondamentali!

0
437
quale-banca-scegliere-per-aprire-conto-corrente

Quale banca scegliere per aprire un conto corrente?

È molto importante fare attenzione alla gestione dei nostri risparmi.

In molti casi rappresentano ciò che si è accumulato nel corso di una vita intera.

Inoltre bisognerebbe sempre pensare alla funzionalità e all’utilità che un conto corrente può avere.

È uno strumento fondamentale per ricevere l’accredito dello stipendio, della pensione o per la domiciliazione delle bollette relative alle utenze domestiche.

Inoltre, se abbinato alle giuste carte, può diventare anche uno strumento di pagamento formidabile.

Le banche offrono tantissime possibilità, a volte con offerte allettanti.

Ma qual è la migliore banca per aprire un conto corrente?

Cerchiamo di saperne di più attraverso questa guida, considerando tutte le caratteristiche che un istituto di credito dovrebbe avere.

I costi

Dove aprire un conto corrente?

Fra i tanti fattori da considerare sicuramente quello dei costi assume un’importanza fondamentale.

Infatti, come abbiamo detto, ci sono tante offerte particolarmente interessanti che le banche propongono per fare in modo che i clienti le scelgano.

Per esempio ci sono anche dei conti correnti a costo zero, che non prevedono il pagamento di un canone.

In ogni caso bisogna stare attenti anche da questo punto di vista, perché a volte l’offerta del canone a costo zero è limitata soltanto alla fase iniziale.

Quindi devi sempre considerare i termini contrattuali che ti vengono proposti dall’istituto di credito che intendi scegliere.

Soltanto dopo un opportuno confronto puoi valutare la scelta della banca, anche per quanto riguarda la convenienza dal punto di vista economico nelle spese di mantenimento del conto.

Ma quindi quale banca scegliere per aprire un conto corrente?

In relazione ai costi non è così facile come potrebbe sembrare, anche perché si devono considerare sia i costi fissi che quelli variabili legati al conto corrente.

Per ciò che concerne i costi fissi possiamo citare per esempio le imposte di bollo, il canone e le spese aggiuntive per altri servizi, come carte o conti in valuta estera.

I costi variabili invece sono i costi di utilizzo, che spesso sono espressi in commissioni legate ai servizi che si utilizzano.

Quindi per esempio i costi per i bonifici e quelli per i bonifici esteri in particolare o spese che possono riguardare i conti deposito.

Considerando bene in maniera precisa tutte queste voci di spesa, puoi comprendere meglio quale banca scegliere per aprire un conto corrente.

I contatti con la banca

Nel rispondere alla domanda quale banca scegliere per aprire un conto corrente, sicuramente devi considerare anche i punti di contatto che puoi avere con la banca.

Spesso c’è chi si affida ai servizi internazionali, ma non si deve dimenticare che, a parte qualche eccezione rappresentata dai servizi online, è importante comunque avere a disposizione nelle vicinanze uno sportello classico o uno sportello bancomat.

Per quanto riguarda questi ultimi, dobbiamo dire che spesso rappresentano dei servizi molto utili che puoi avere a disposizione per tutti i prelievi che devi effettuare e anche per altre operazioni che la banca può mettere a disposizione.

È da dire però che i prelievi presso ATM, specialmente quando ci si rivolge a bancomat che non appartengono al gruppo dell’istituto di credito che hai scelto, sono in genere a pagamento, quindi tutto questo va annoverato nella voce dei costi che abbiamo considerato precedentemente.

Ma c’è un altro punto di contatto essenziale da prendere in considerazione, che rappresenta la possibilità di avere un interlocutore sul quale fare affidamento nel territorio, specialmente quando potresti avere bisogno di prodotti specifici, come accessi al credito o un mutuo.

L’accesso al credito

Anche l’accesso al credito costituisce un fattore importante per ciò che concerne la scelta della banca presso la quale aprire un conto corrente.

Infatti avere un conto presso una banca che offre condizioni vantaggiose per l’accesso al credito può rappresentare una soluzione importante nei momenti in cui ne hai bisogno.

Generalmente le banche offrono due tipi di credito, che possono avere condizioni più o meno vantaggiose.

La prima tipologia è rappresentata dal credito di consumo.

Si tratta del credito che si può utilizzare per delle spese che non avevi considerato oppure per acquistare dei beni, anche a prezzi piuttosto elevati.

Molti istituti di credito offrono condizioni vantaggiose anche per quanto riguarda gli interessi applicati sulla somma.

La seconda tipologia di credito che dobbiamo considerare è quella relativa ai mutui, specialmente per quanto riguarda l’opportunità di acquisto di una casa.

Anche in questo campo puoi trovare delle offerte più o meno interessanti.

Puoi decidere quale banca scegliere per aprire un conto corrente tenendo conto anche di questo elemento.

L’accesso al fido

Un altro servizio importante in base al quale puoi scegliere la banca che ti interessa di più è costituito dalla possibilità di accedere al fido.

Naturalmente non si tratta di un credito classico, di tipo tradizionale, ma per molti un fido è una risorsa importante.

Ci riferiamo soprattutto a quegli imprenditori che ne hanno spesso bisogno.

Quindi se devi scegliere di aprire un conto legato alla tua attività imprenditoriale, tieni conto anche della facilità con cui accedere ad un fido e degli interessi applicati.

La sicurezza

La banca migliore presso la quale aprire un conto corrente va scelta anche in base alle condizioni di sicurezza che ti offre.

D’altronde dobbiamo sempre considerare che la fase economica che stiamo vivendo non è delle più facili, perciò sarebbe importante soprattutto l’adesione dell’istituto di credito al Fondo interbancario di garanzia.

Quest’ultimo tutela fino a 100.000 euro per conto corrente, quindi anche in caso di problemi finanziari della banca i tuoi risparmi fino a 100.000 euro sono comunque garantiti.

Gli altri servizi

Tieni conto anche che ci sono altri servizi importanti in base ai quali scegliere la banca di riferimento per il conto corrente.

Questi possono variare anche a seconda delle tue abitudini e delle tue esigenze.

C’è per esempio chi ha la necessità di operare spesso dall’estero, chi viaggia frequentemente, chi ha bisogno di un deposito titoli e chi ha l’esigenza di avere a disposizione una carta di credito.

In genere considera sempre l’operatività di cui hai bisogno, per scegliere la banca a cui fare riferimento per l’apertura di un conto corrente.

Tutte le nostre guide le trovi qui!

Ciao siamo la Redazione di Contocorrente.net. Sul nostro sito potrai trovare tutte le recensioni dei conti correnti, tutte le informazioni riguardanti le banche italiane e estere, e capirai come operare sulle home banking e le App Mobile delle banche. Puoi trovare inoltre guide e strumenti utili in grado di rispondere a molte tue domande! Gestisci al meglio i tuoi soldi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here