Differenza tra Conto Corrente e Conto Deposito: Quali Sono e Cosa Scegliere!

0
4
differenza_tra conto_deposito_e_conto_corrente

Qual è la differenza tra conto corrente e conto deposito?

Facendo riferimento alla gestione dei risparmi personali, sono diverse le opzioni che puoi prendere in considerazione.

Tra queste possibilità ci sono senza dubbio il conto corrente e il conto deposito.

Non bisogna, però, fare confusione tra questi due strumenti finanziari, che presentano delle specifiche differenze.

Si tratta in ogni caso di due strumenti per la gestione delle finanze che possono essere adatti sia per i privati che per le aziende, due metodi per la gestione del denaro che a volte potrebbero avere degli elementi in comune, ma che si presentano come differenti per molti aspetti.

Per scegliere tra l’uno o l’altro strumento è opportuno, quindi, avere chiara la differenza tra conto corrente e conto deposito.

Solo in questo modo potrai comprendere quali servizi questi due strumenti mettono a disposizione e come fare la scelta giusta per la gestione del tuo denaro.

In questa guida ti spieghiamo proprio qual è nel dettaglio la differenza tra conto corrente e conto deposito.

Cos’è il conto corrente

Il conto corrente è uno strumento finanziario messo a disposizione da un istituto di credito, che permette di custodire una determinata somma di denaro, in modo da gestire quotidianamente le spese.

È un prodotto adatto sia ai privati che alle aziende.

Affidando le tue somme di denaro ad un istituto di credito, conservando il tutto in un conto corrente, la banca ti mette a disposizione alcuni servizi molto utili.

Con un conto corrente, infatti, puoi gestire il denaro effettuando acquisti, versamenti, bonifici.

Puoi ovviamente fare prelievi negli sportelli degli istituti di credito, anche in quelli automatici, puoi consentire l’addebito automatico delle bollette o delle rate di un mutuo.

Con un conto corrente puoi disporre anche che ti venga accreditato direttamente sul conto stesso lo stipendio e lo stesso puoi fare nel caso di una pensione.

Avere un conto corrente significa anche usufruire di un determinato codice IBAN, una serie di numeri e lettere che risulta fondamentale per disporre addebiti o per effettuare pagamenti, ad esempio tramite i bonifici.

Spesso con un conto corrente ti vengono forniti anche altri strumenti molto utili per la gestione delle spese e dei pagamenti, come un bancomat, una carta di credito e un libretto degli assegni.

In genere la banca ti offre il servizio del conto corrente tramite un pagamento di un canone annuale o con diversa periodicità, una condizione che devi valutare fin dal momento precedente alla sottoscrizione del contratto con l’istituto di credito.

Cos’è il conto deposito

Per analizzare nel dettaglio qual è la differenza tra conto corrente e conto deposito, dobbiamo comprendere anche nel dettaglio cos’è un conto deposito.

Questo strumento viene offerto sempre da una banca e può costituire una forma di investimento che viene considerato a basso rischio.

È necessario, per poter usufruire dei servizi di un conto deposito, avere a disposizione un conto corrente di appoggio.

Il conto deposito può assumere generalmente due modalità, una libera, che consente di avere sempre a disposizione il denaro, oppure una vincolata, che prevede una scadenza stabilita in fase di sottoscrizione del contratto, dopo la quale i soldi possono essere ritirati da colui che apre il conto deposito.

Solitamente un conto deposito viene associato ad un conto corrente aperto nello stesso istituto di credito, ma puoi anche associare un conto deposito ad un conto corrente di appoggio che si trova presso un’altra banca.

Un conto deposito in genere consente di effettuare delle operazioni prestabilite e in numero limitato, come i prelievi, i versamenti e i giroconti.

Si tratta di un buon modo per avere a disposizione un certo rendimento nel corso del tempo, dato che solitamente questa formula prevede degli specifici tassi di interesse sulle somme depositate.

Per questo il conto deposito rappresenta una soluzione che viene scelta da coloro che vogliono ricavare qualcosa dai propri risparmi personali.

Le differenze tra i due strumenti

Qual è quindi la differenza tra conto corrente e conto deposito?

Conto deposito e conto corrente non sono la stessa cosa.

Si tratta, infatti, di due elementi che hanno delle differenze in merito agli obiettivi, all’operatività che mettono a disposizione del titolare e, di conseguenza, ai vantaggi che possono offrire agli utenti.

Prima di tutto è bene ricordare che, se hai la necessità di gestire le tue spese quotidiane, dovresti rivolgerti ad un conto corrente.

Il conto deposito è, infatti, una soluzione scelta in molti casi da coloro che hanno a disposizione una determinata somma di denaro e vogliono far fruttare i risparmi personali, avendo a disposizione un prodotto di investimento con un rischio basso.

Naturalmente, in merito alla differenza tra conto corrente e conto deposito, ci sono delle specifiche peculiarità anche in merito all’operatività, che risulta ampia nel primo caso e limitata nel secondo.

Per quanto riguarda il tasso di interesse, quest’ultimo è generalmente assente nel caso del conto corrente, mentre per il conto deposito varia in base a diversi fattori, come la somma di denaro che scegli di depositare o la durata del periodo preso in considerazione, nel caso di una somma vincolata.

Quale prodotto scegliere?

A questo punto, dopo aver visto quali sono le differenze tra i due strumenti finanziari, ti chiederai sicuramente quale sia la scelta migliore da effettuare.

Meglio un conto deposito oppure un conto corrente?

Quali sono le ragioni che dovrebbero spingere a rivolgersi nei confronti di uno di questi due prodotti finanziari?

A queste domande non si può ovviamente rispondere in maniera univoca.

Devi ricordare che tutto dipende dalle tue necessità.

Il conto corrente è uno strumento utile per la gestione del denaro nella quotidianità.

Fondamentale per svolgere numerose operazioni come ad esempio la possibilità di effettuare delle spese o di ricevere del denaro.

Inoltre gli istituti di credito mettono a disposizione delle comode funzionalità di home banking che consentono di fare tutto direttamente da casa, con un computer e una connessione ad internet.

E’ possibile anche in mobilità, attraverso uno smartphone, un tablet e le app ufficiali della banca da scaricare per accedere ai servizi online collegati al conto.

Anche il conto deposito può essere gestito online in molti casi, ma l’obiettivo è un altro, perché si tratta di uno strumento molto utile per investire il proprio denaro in una formula a rischio basso.

TUTTE LE INFORMAZIONI SUI CONTI LE TROVI QUI!

Redazione Contocorrente.net
Ciao siamo la Redazione di Contocorrente.net. Sul nostro sito potrai trovare tutte le recensioni dei conti correnti, tutte le informazioni riguardanti le banche italiane e estere, e capirai come operare sulle home banking e le App Mobile delle banche. Puoi trovare inoltre guide e strumenti utili in grado di rispondere a molte tue domande! Gestisci al meglio i tuoi soldi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here