Conto Corrente a Protestati: E’ Possibile Aprire un Nuovo Conto Corrente?

0
50
conti_correnti_per_protestati

Il conto corrente a protestati può rientrare nelle necessità che coloro che si sono trovati in passato in difficoltà con i pagamenti, soprattutto in relazione alla restituzione di un debito, devono attivare.

Spesso per i protestati è molto difficile trovare un conto corrente apposito.

Tra l’altro le banche nei confronti dei protestati mostrano una certa diffidenza e non sono sempre disposte ad accettare questa categoria di pagatori o di “cattivi pagatori” come loro clienti.

Quindi in caso di apertura del conto corrente a protestati come procedere?

E soprattutto è possibile avere un conto corrente anche a protestati?

Cerchiamo di rispondere a tutte queste domande, per capire se esiste una qualsiasi banca che apre conto corrente a protestati.

Chi sono i protestati

Come abbiamo già detto, è difficile trovare banche che aprono conto corrente a protestati.

Anche come si può leggere per il conto corrente a protestati nei forum di settore, il conto corrente a protestati è davvero un prodotto difficile da ottenere, anche se dobbiamo fare delle precisazioni.

Partiamo dal definire chi è un protestato.

Si tratta di una persona che ha subito il rifiuto del pagamento di un assegno bancario o di una cambiale.

Il protesto può essere generato da molte situazioni.

Di solito il caso più comune si verifica quando c’è la mancanza di fondi sul proprio conto corrente per coprire una cambiale o un assegno.

Di solito viene emesso un atto di protesto, che comunque non fa riferimento alla cifra.

L’importo infatti potrebbe essere anche basso.

È possibile aprire un conto corrente per un protestato?

È possibile aprire un conto per protestati?

Molte persone che hanno subito un atto di protesto si fanno questa domanda.

Dal punto di vista teorico possiamo dire che è possibile aprire un conto corrente per protestati.

Infatti non ci sono norme che vietano esplicitamente a chi ha subito un protesto di avere a disposizione un conto corrente.

Il problema, come abbiamo già accennato, consiste principalmente nel fatto che gli istituti di credito preferiscono non avere a che fare con questi clienti, perché li ritengono ad alto rischio di insolvenza.

Ci sono però alcuni istituti di credito che mettono a disposizione un apposito conto corrente a protestati.

Vediamo subito quali sono le caratteristiche di questo tipo di conti correnti.

Le caratteristiche principali del conto

Innanzitutto dovremmo chiarire, riguardo al conto corrente a protestati, se il protesto vale per sempre.

Esiste un apposito registro in cui sono indicati i nominativi di coloro che hanno subito i protesti, anche se questo evento si sia verificato molto prima della richiesta di un conto corrente.

Tuttavia è possibile procedere nel tempo con una richiesta di riabilitazione, in modo da far cancellare dal registro dei protestati il proprio nome.

Bisogna seguire delle procedure ben precise per la riabilitazione, anche distinguendo tra il protesto derivato da una cambiale e quello derivato da un assegno.

Ci sono anche dei tempi previsti in entrambi i casi, che di solito dipendono anche dalle tempistiche date dai tribunali.

Nel frattempo, se hai bisogno di un conto corrente a protestati, alcune banche mettono a punto dei conti specifici che hanno delle caratteristiche fondamentali.

Di solito un conto corrente di questa tipologia ha delle funzionalità più limitate per quanto riguarda le operazioni bancarie che si possono compiere, più limitate rispetto ad un conto di tipo classico.

In realtà le condizioni con cui viene aperto un conto per protestati possono variare da banca a banca.

Ci sono però dei criteri comuni che non bisogna sottovalutare.

Infatti in genere un conto corrente per protestati non dà la possibilità di chiedere una carta di credito, sempre per il parere della banca che ritiene il cliente non molto affidabile.

Inoltre è possibile pure che non venga concesso nemmeno un bancomat.

Soltanto in alcuni casi si può avere accesso ad una carta ricaricabile associata al conto corrente.

Quali sono i limiti di questo conto corrente

Oltre ai limiti relativi alla mancanza di richiedere una carta di credito o un bancomat, dobbiamo precisare che anche l’operatività dei conti correnti per protestati può essere limitata.

In genere un conto di questo tipo non dà la possibilità di accedere a prestiti, mutui e fidi e non permette neanche di effettuare bonifici.

È però da specificare che ci sono conti molto comodi anche disponibili online, che si possono gestire tramite il sito web nell’area personale che la banca dedica al cliente o con le app specifiche per i dispositivi mobili, come smartphone e tablet.

I costi

Un altro aspetto a cui bisogna fare attenzione è quello che riguarda i costi di questi conti correnti ai protestati.

Spesso prevalgono delle questioni “di mercato”.

Infatti, poiché l’offerta di questi prodotti è piuttosto limitata e non tutte le banche sono disponibili a metterli a disposizione, quelle banche che li offrono hanno la tendenza ad alzare il canone che si deve pagare annualmente per mantenere il conto.

Quindi ci possono essere delle cifre di importo maggiore da pagare rispetto a quelle richieste per un conto corrente di tipo “classico”.

Come trovare un conto adatto

Esistono conti per protestati online, come abbiamo già specificato, che puoi trovare facendo una ricerca su internet anche attraverso gli appositi servizi di comparatori online.

In maniera molto comoda, da casa tua, puoi individuare così, in pochi istanti, le banche che offrono questi prodotti.

Ti conviene sempre confrontare le caratteristiche di questi conti correnti, in modo da trovare quello più conveniente dal punto di vista economico o che maggiormente corrisponda alle tue esigenze.

Puoi rivolgerti anche a conti correnti offline o a quelli che propongono una misura mista di gestione, sia online che allo sportello.

In ogni caso, qualunque sia la tua scelta, ti consigliamo di stare attento soprattutto alle funzioni che il conto mette a disposizione.

Per esempio potresti valutare la presenza o l’assenza di carte sia di credito che di pagamento.

Inoltre presta molta attenzione anche ai limiti per quanto riguarda l’operatività del conto.

Generalmente bisognerebbe cercare di evitare di aprire un conto corrente per protestati che, pur avendo dei limiti, comunque permette di arrivare ad una soglia di operatività estremamente bassa.

LE NOSTRE GUIDE: VAI QUI!

Redazione Contocorrente.net
Ciao siamo la Redazione di Contocorrente.net. Sul nostro sito potrai trovare tutte le recensioni dei conti correnti, tutte le informazioni riguardanti le banche italiane e estere, e capirai come operare sulle home banking e le App Mobile delle banche. Puoi trovare inoltre guide e strumenti utili in grado di rispondere a molte tue domande! Gestisci al meglio i tuoi soldi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here