Conto Corrente a Costo Zero: Come si Apre? Come Scegliere il Conto a Costo Zero che Fa per Te e Vantaggi!

0
104
aprire_conto_corrente_costo_zero

A che cosa ci riferiamo quando parliamo di conto corrente a costo zero?

A volte chi vuole aprire un conto corrente teme di ritrovarsi ad avere a che fare con costi eccessivi.

In alcuni casi infatti viene applicato, tra le spese di gestione di un conto corrente, un costo fisso su base mensile.

In altre situazioni possono essere previste delle specifiche commissioni per alcune operazioni, come i prelievi o i trasferimenti di denaro che vengono effettuati a partire dal conto.

Sono in tanti quindi a cercare un vero e proprio conto corrente a costo zero.

Ma questi conti esistono veramente?

Si può parlare di conto corrente per giovani a costo zero o di conto corrente per pensionati a costo zero?

Esistono delle valide alternative ai tradizionali conti che vengono messi a disposizione dagli istituti di credito.

Stiamo parlando proprio dei conti a costo zero, che non prevedono un canone per la gestione (o in cui comunque il canone risulta azzerabile a determinate condizioni) o che non hanno commissioni per le operazioni svolte.

Vediamo di che cosa si tratta e perché questi strumenti sono convenienti.

A cosa si fa riferimento

Spesso i conti proposti a zero spese vengono messi proprio a disposizione di persone appartenenti ad una determinata fascia di età.

In genere un conto corrente senza spese è una proposta che viene effettuata da istituti di credito che operano su internet.

Questo avviene perché i costi di gestione stessi per queste banche sono maggiormente contenuti, a causa dell’assenza di filiali fisiche sul territorio.

Naturalmente per saperne di più è sempre opportuno fare riferimento alle condizioni del contratto che viene sottoscritto, perché solo leggendo questi dettagli puoi conoscere le eventuali spese di cui devi tenere conto per la gestione di un conto corrente.

I vantaggi di un conto senza costi

Molti si chiedono se sia possibile aprire un conto corrente bancario a costo zero.

Le possibilità a tua disposizione sono veramente tante e lo stesso si può dire per i vantaggi che uno strumento finanziario di questo tipo riesce ad offrire agli utenti.

Un conto corrente di questo tipo presenta ovviamente il vantaggio di non avere a che fare con delle spese per un canone fisso o per le operazioni che vengono effettuate.

Con un conto corrente puoi effettuare bonifici, fare prelievi di contanti negli sportelli ATM, ottenere un estratto conto gratuito per il monitoraggio delle entrate e delle uscite oppure predisporre la domiciliazione delle utenze domestiche.

Con un conto, anche nel caso di un conto a costo zero, puoi anche effettuare comodamente su internet, attraverso l’area riservata della home banking, pagamenti di modelli F24.

In genere sono queste le principali caratteristiche di un conto corrente.

Non solo, quindi, il vantaggio di non pagare delle commissioni o di non sostenere delle spese, ma anche la comodità di fare tutto rapidamente anche da casa.

Come scegliere un conto corrente

La scelta del miglior conto corrente dipende naturalmente dalle tue esigenze personali.

Dovresti sempre fare il confronto tra diverse proposte di natura finanziaria che ti vengono messe a disposizione da differenti istituti di credito.

Prima di fare la tua scelta, dovresti quindi ad esempio individuare l’istituto che ti possa offrire maggiori garanzie anche in termini di solidità.

Devi sempre verificare con attenzione quali servizi ti può offrire un conto corrente zero spese.

Valuta bene se ci sono dei servizi che prevedono delle commissioni o dei costi aggiuntivi, in particolare se ti interessa utilizzare spesso il conto corrente per alcune funzioni, come il pagamento delle utenze o la possibilità di fare bonifici o prelievi.

Per comprendere se un’offerta possa fare al caso tuo, dovresti sempre tenere conto anche delle opinioni e delle recensioni da parte di chi ha già provato il servizio.

Come aprire un conto corrente

Aprire un conto corrente a costo zero è nella maggior parte dei casi davvero semplice.

Basta fare riferimento ai siti dei vari istituti di credito che offrono questa opportunità e seguire la procedura guidata, che in molti casi ti permette di fare tutto completamente online, senza la necessità di doverti recare in una sede fisica sul territorio.

L’apertura di un conto di questo tipo può avvenire mostrando una copia di un documento di identità in corso di validità e una copia del codice fiscale o della tessera sanitaria.

Si tratta di documenti necessari che possono essere richiesti anche su internet, quando vuoi aprire un qualsiasi conto corrente.

Nel caso dell’apertura online, potrebbe essere richiesta anche una breve videochiamata con l’impiego di una webcam, per la verifica dell’identità.

Per tenere in considerazione tutte le caratteristiche di un conto corrente gratuito dovresti innanzitutto avere consapevolezza della presenza o dell’assenza di varie voci di spesa.

Per prima cosa dovresti sempre considerare il canone, che può essere gratuito o azzerabile, anche per uno specifico periodo di tempo.

In alcuni casi infatti il canone viene offerto gratuitamente ad esempio per 12 mesi, prima di passare a dover sostenere un costo fisso.

Considera anche la possibilità di non dover sostenere delle spese di apertura del conto corrente.

Inoltre dovresti sempre tenere in considerazione l’eventualità di una carta di debito inclusa nel conto e le spese che dovresti sostenere per avere questo comodo strumento di pagamento associato al conto corrente.

In alcune situazioni potrebbero essere presenti delle spese che riguardano i prelievi, ad esempio quando si supera un certo importo.

Le possibili voci di spesa previste anche in un conto gratuito

Tieni conto anche del fatto che sono presenti alcune voci di spesa che devono necessariamente essere incluse anche nel caso di un conto corrente senza spese.

Ci riferiamo ad esempio all’imposta di bollo, una somma che corrisponde, nel caso delle persone fisiche, a 34,20 euro ogni anno.

Questa somma a volte, comunque, viene azzerata da parte degli istituti di credito che offrono un conto corrente a zero spese.

Per questo motivo ti consigliamo sempre di leggere con attenzione tutte le informazioni del contratto che vorresti sottoscrivere, per avere le idee chiare su come agire e su quali spese dovresti tenere comunque in considerazione anche nel caso di un conto corrente a zero spese.

TUTTE LE NOSTRE GUIDE SONO QUI!

Redazione Contocorrente.net
Ciao siamo la Redazione di Contocorrente.net. Sul nostro sito potrai trovare tutte le recensioni dei conti correnti, tutte le informazioni riguardanti le banche italiane e estere, e capirai come operare sulle home banking e le App Mobile delle banche. Puoi trovare inoltre guide e strumenti utili in grado di rispondere a molte tue domande! Gestisci al meglio i tuoi soldi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here